BLOG APERTO A TUTTI!!

"El Cor" - Foto di Danilo Benvegnu'' -

AGNER e DINTORNI , vuole essere uno spazio a disposizione di abitanti e frequentatori di questi luoghi.
Ovviamente questo vale anche per associazioni, amministratori locali e per tutti coloro abbiano da proporre tematiche inerenti l'Agordino.
E sopratutto vogliano promuovere tante lodevoli iniziative spesso note ai soli abitanti del paese in cui si svolgono!

Inviateci tramite e-mail il programma di quanto organizzate, con molto piacere, sarà inserito quanto prima su Agner & Dintorni..


sabato 4 settembre 2010

El tocà da puina

di giorgio casera

Proposta per la ProLoco prossima ventura: la realizzazione di un ricettario della cucina tradizionale dei nostri paesi.
E’ capitato lo scorso anno a me e mia moglie di essere ospiti a pranzo di una coppia di amici di Voltago e di aver mangiato, insieme all’immancabile polenta, il tocà da puina. E' un intingolo (tocà) a base di ricotta affumicata sciolta nel burro (penso) con l'aggiunta di polenta liquida. L’ho trovato molto buono, un sapore nuovo, caratteristico, piacevole. Era la prima volta che lo assaggiavo e sono stato sorpreso quando la padrona di casa mi ha detto che era un piatto tradizionale di Voltago (ho scoperto poi che è un piatto comune alla cucina agordina), perché sia nell’infanzia sia negli ultimi anni di soggiorno vacanziero mai mi era capitato di trovarlo a tavola a casa o presso amici e conoscenti o nei ristoranti tipici della zona.


Era indubbiamente un piatto della cucina povera dei nostri vecchi, ma ora, con le tipiche rivisitazioni che fanno i nostri grandi chef, non mi meraviglierei di trovarlo in ristoranti come El Toulà di Cortina (a prezzi adeguati).
Penso che mettendo insieme qualche brava signora possano venir fuori almeno una ventina di ricette tipiche, in modo da costituire un prezioso volumetto, che ci permetterebbe di conservare la nostra cultura gastronomica e di diffonderla presso i nostri ospiti “foresti”.

3 commenti:

  1. Altra valida proposta da tener conto, sicuramente diversificare i piatti oppure proponendo solamente piatti della tradizione, potrebbe essere un qualcosa in più, per partire con la marcia giusta.. sia elencandoli in un libro, che proponendoli.. anzi preparandoli in occasione di una prossima festa... io per non sbagliare mi segno tutto. ;-)

    RispondiElimina
  2. Se non sbaglio era già stato fatto dalla Pro Loco di La Valle qualche tempo fa! :)
    Credo sia una bella idea, anche perchè si sta dimenticando quasi tutto!

    RispondiElimina
  3. la mia versione prevede anche pezzetti di luganega nel toca

    RispondiElimina