BLOG APERTO A TUTTI!!

"El Cor" - Foto di Danilo Benvegnu'' -

AGNER e DINTORNI , vuole essere uno spazio a disposizione di abitanti e frequentatori di questi luoghi.
Ovviamente questo vale anche per associazioni, amministratori locali e per tutti coloro abbiano da proporre tematiche inerenti l'Agordino.
E sopratutto vogliano promuovere tante lodevoli iniziative spesso note ai soli abitanti del paese in cui si svolgono!

Inviateci tramite e-mail il programma di quanto organizzate, con molto piacere, sarà inserito quanto prima su Agner & Dintorni..


mercoledì 30 giugno 2010

Convegno " Abitare la montagna " due progetti europei a confronto


La Valle Agordina

Invito al Convegno " Abitare la montagna - due progetti europei tra sostenibilità ed innovazione “, coordinato dall ‘Arch. Franco Alberti, che si terrà al “Museo La Valle”, nel Palazzo Municipale di La Valle Agordina, giovedì 8 Luglio 2010 dalle ore 14.30 alle ore 18.30. Seguirà visita guidata al Museo La Valle (Museo dell’architettura e del paesaggio) a cura dell’Arch. Marino Baldin

Dolomiti? Ma dove sono?

Povere Dolomiti, hanno bisogno di promozione e una più precisa identità territoriale, ecco cosa ho visto sabato scorso, sul retro di un camioncino di un venditore di gelati, sul lago di Costanza in Germania..



lunedì 28 giugno 2010

giovedì 24 giugno 2010

Provincia di Belluno Pubblicato il bando del Concorso d'idee per il logo Dolomiti Unesco

La Provincia di Belluno ha pubblicato il bando del Concorso d'idee per il logo Dolomiti Unesco

Se volete saperne di più cliccate il link qui di seguito
http://www.provincia.belluno.it/nqcontent.cfm?a_id=5221&tt=belluno

designer dateci dentro...;-)

LE VECCHIE VIE DI COMUNICAZIONE "LE CAORERE"

Anche se malridotte, le Caorere sono ancora al loro posto.. 
Soltanto chi frequenta il paese di Digoman o gli immediati dintorni, probabilmente conoscerà questo sentiero.Caorera è qualla località, che si trova subito fuori dalla frazione di DIGOMAN e si raggiunge tramite la stradina asfaltata che parte dalla piazza del paese, proprio a fianco del "Caselo" e che poi sucessivamente, diventa bianca in prossimità del lavatoio piccolo. 
La strada che si snoda stupendamente in mezzo al bosco, oggi termina presso dei fienili o "Talvà" in località Col de Sot. Non tantissimi anni addietro invece era poco più che un sentiero, ma molto utilizzato per raggiungere Agordo. Già, quando auto non ne giravano molte, un modo abituale per raggiungere la piana di Agordo e per salire a Digoman, era farsi le Caorere a piedi, spesso venivano percorse con notevoli carichi sulla schiena... percorrendo il sentiero, l'occhio esperto potra scorgere le "polse" punti in cui si appoggiava la Gerla o "darlin" e si faceva appunto una polsa (pausa) per prendere fiato. 
In inverno per raggiungere Ponte Alto si utilizzava anche "L'Inzola" (lunga slitta utilizzata per trasportare cose). 
Lungo il percorso delle caorere, che circa a metà della strada bianca è segnato anche con cartelli di legno,  transita ancora oggi per le frazioni "Le Lonie" e "Paluch" il "tròi" o sentiero delle Caorere termina a Ponte alto, proprio sulla curva prima del ponte. Dove molti anni addietro vi erano un negozio di alimentari e bar.
Chi le ha mai percorse? Questo è anche un bellissimo giro da farsi in Mountain Bike, tutta discesa fino a Pont Alt (occhio qualche punto è ripido e malmesso) e poi si risale per la strada che passa per Zenich. Buon divertimento...


Nel video sotto, uno scorcio della conca di Agordo scendendo per le Caorere.

http://youtu.be/Vrw2zEXbb4g



mercoledì 23 giugno 2010

DIGOMAN - FESTA MADONNA DEL CARMINE 2010

Ci siamo quasi, l'appuntamento clou che coinvolge e veste a festa, tutto il paese di Digoman, a piccoli o grandi passi (vedetela come volete) si avvicina...
Il 18/07/2010 è il giorno fatidico.







Non mancate, ci sono parecchie sorprese in serbo e qualcuna, riguarda pure il gruppo dei DIGOMANER di facebook e questo Blog.



Un consiglio? Tenete d'occhio il blog e il gruppo dei DIGOMANER...

GLI ANGOLI NASCOSTI DELL'AGORDINO - LE LONIE-

Un breve video su un bellissimo angolo nascosto della conca agordina Le Lonie



Siete curiosi di vedere dove si trova? Cliccate QUI

FESTA A RIVAMONTE AGORDINO -VIDEO-

Un video riguardante la festa di Sant' Antoni 2010 svoltasi a Rivamonte Agordino

lunedì 21 giugno 2010

FESTA A RIVAMONTE AGORDINO


Festa di Sant'Antonio a Rivamonte Agordino
Foto di Giulio Fecchio




Il resto delle foto potete vederlo sul gruppo Agordini United

sabato 19 giugno 2010

BELLEZZE AGORDINE

Frassenè
Frassenè luminosa e mattiniera che fa d'ogni sua gemma una preghiera
Ho sempre considerato Frassenè come uno tra i più bei luoghi dell'Agordino, per la sua posizione, per il suo paesaggio, per il suo raccoglimento, per tutto l'insieme che dà gioia agli occhi e dolcezza all'anima.
Da Voltago, per la strada che slancia tra i pratial confine del cielo, si ha già la sensazione di quello che deve giungere: un'approdo di solitudine, una sosta lal cammino, un'esilio di poesia, un paese fiorito; rondini e bimbi, strade e roccia, laghi ed ombre; certi sentieriche non sai se siano parchi trecenteschi o strade di castelli......

Voltago
Rovi di bacche, gigli, soldanelle: giardino seminato a genzianelle.
Il paese è situato in una posizione molto ridente, fiorita come un giardino. Per le curve dei colli si disperdono le voci delle montanine che cantano; il sole accarezza ogni cosa e da quell'abbraccio di luce la valle assurge come uno splendore.
Vicinissimo al paese, in località chiamata Campo di Giove, esisteva una miniera di piombo argentifero. Un mucchietto di rovine attesta tuttora il posto di estrazione.....

Digoman
Campi nel solco, così, tutti fragranti: pensier di vita ed ore riposanti.
Da voltago, sempre salendo, verso sinistra, dopo Miana, tutta raccolta nel sole, Digoman ci balza incontro con il suo stupendo piano verde d'erba in primavera: erba che ha la colorazione dello smeraldo, come nell'estate il fieno che riempie l'aria di un calmo e pieno profumo. Qui verrebbe il desiderio di sostare all'ombra tra l'erica e il muschio, adagiarsi a guardare a quant'è alto e profondo il cielo e come vanno, vanno e tornano, da una vetta all'altra, da un crepaccio all'altro, le nubi...

Saresin
Ceppaie, muschio lieve ed alberelli: aprile tocca a piano irami snelli.
Ombre refrigeranti nel vasto silenzio: qualche campano di mucca al di là della curva: tra il bosco cupo di fitte fronde e le stecconate e le case, sulla china: paesaggio vivo animato da questo silenzio che è una perenne armonia....

Don
Macigni rosa, dondolio di squilli: fringuelli al bosco e musiche di grilli.
Questo estremo paese dell'Agordino a cui si giunge, percorrendo la strada dopo Forcella Aurine, dall'alto del colle, nella valle profonda, ha una caratteristica particolare. Di colpo, non desta alcuna gradita impressione: pare di essere caduti da un lembo luminoso ad un po' di oscurità; ma se si salgono i viottoli, se ci si perde fra i boschi, se si segue la stradetta che costeggia la base dei collli, se si sente la le campane di Don suonare, si prova la sensazione di essere in un angolo di mondo ove la vita è tutta armonia e bellezza....

Taibon
Borgo cullato dal torrente chiaro; pendici accese a viti e timo amaro.
Taibon è una caratteristica borgata perchè si snoda tortuosa, da S. Cipriano, posto sulla linea carrozzabile, lungo la valle di S. Lucano....

Tiser
O questa serenità tutta di fiamme: dolci cunelle mosse dalle mamme!
Da Forcella Franche si arriva, in brevissimo tempo, a Tiser, sopra il canale del Mis, quasi un castello che domina le profondità di  una valle, tutta verde nell'estate e inabissata come un baratro vivo. C'è non so che quiete di mucche che pascola, di fanciulli che sognano il cielo nei dolci occhi turchini, di mamme che dondolano cunelle, nel tramonto tutto in fiamme....


Tratto da: IL CINQUANTENARIO delle LATTERIE AGORDINE  1887-1937

PRIMA CHE I RICORDI IMPALLIDISCANO







Nella biblioteca di un Digomaner e di tutti coloro amano le cose ben scritte sul mondo alpino.. non dovrebbe mancare il libro...
"PRIMA CHE I RICORDI IMPALLIDISCANO" magistralmente scritto da Luigi Rivis, per chi non lo conoscesse, si tratta di un digomaner D.O.C.

Nel'anno 2000, nel centenario della costruzione della chiesetta di Digoman prima appunto che i ricordi imapllidiscano è stato redatto questo libro... dedicato alla chiesetta e la sua costruzione, ma vi si trovano pure diversi cenni storici su paese.

Questi alcuni passaggi del libro....

Sono passati ormai cento anni da quando i nostri "vecchi" di Digoman, con grandi sacrifici costruirono la "loro" chiesetta, coronando la sentita aspirazione di avere un proprio edificio sacro.

Nella ricorrenza del centenario, ci è sembrato doveroso ricordare e raccogliere in una pubblicazione i fatti salienti che riportano alla sua costruzione. Fatti che sono stati ricostruiti basandosi essenzialmente sulle testimonianze degli anziani, che ci hanno raccontato quanto hanno sentito da chi ha partecipato alla realizzazione dell'opera, nonché sui riscontri dei pochi documenti rintracciati negli archivi delle parrocchie di Voltago Agordino e di Agordo e in quello della Curia di Belluno, o forniti da privati.

Per parte nostra, si è cercato di interpretare gli avvenimenti con la mentalità di un secolo fa, per meglio capire come e che cosa ha dato questa nostra gente e quale capitale ci ha lasciato da gestire e quindi da proteggere......... 

Il resto potete leggerlo sul libro... che come di consuetudine, sarà in vendita durante lo svolgimento della festa della Madonna del Carmine che si terrà il prossimo luglio proprio a Digoman.

PS. IL RICAVATO DELLA VENDITA DEL LIBRO E' DEVOLUTO ALLA CONSERVAZIONE DELLA CHIESETTA DI DIGOMAN.

VETTE DIGITALI A DUE VELOCITA'

Ricevo questa segnalazione dall'amico Luigi ..
Mentre nell'Agordino la rete WI-FI  sta facendo i CAPRICCI in altri luoghi....  succede QUESTO

Attendiamo aggiornamenti sulla vicenda da parte di Luigi, quando sarà nuovamente online.

RIFUGIO SCARPA - MONTE AGNER "PROGRAMMA ESTATE 2010"

Dagli amici gestori del Rifugio Scarpa sul Monte Agner, 
ricevo e con molto piacere pubblico il calendario del programma estivo 2010



Il Rifugio Scarpa-Gurekian come ogni anno organizza interessanti e piacevoli iniziative nell’incantevole “palcoscenico naturale”
(Le manifestazioni sono a carattere gratuito)
Il Rifugio Scarpa(mslm 1740),ambita meta per scalatori ed escursionisti è raggiungibile con vari sentieri di diverse difficoltà e lunghezza si può anche raggiungere con la seggiovia che parte da Frassenè Agordino (mslm 1100) che dista 9 Km da Agordo.
Il Rifugio fino al 19 giugno è aperto tutti i sabato e domenica(meglio accertarsi con una telefonata) poi è aperto tutti i giorni fino al 19 settembre per poi ricominciare con sabato e domenica fino al 31 ottobre
www.seggioviafrassene.com







Versione .PDF
13 giugno “ Crazy sport & friends”:
manifestazione-raduno di down hill e free ride; VII edizione
11 Luglio “Festa de S. Fortunaz”: S. Messa e ”frasca”
(grigliata tipica all’aperto)
18 Luglio “Il museo vivo” la biodiversità a tavola: la vegetazione nelle sue applicazioni medicinali e gastronomiche.
24/25 Luglio “Verticali”Letture sulla montagna con sottofondo
musicale a cura del gruppo “Voci in viaggio”
Dal 26 luglio al 1 agosto “Scolpire il legno”:
una settimana di scultura con Franco Vergerio.
Dal 7 al 15 Agosto “ la grigliata di Piero e Amici”!
Ogni giorno (di sole) carni nostrane assortite alla brace.
11 Agosto “ Popi sot l’Agner”! festa per bambini con
giocoliere e gelati offerti da
15 Agosto “Cucina biologica”! S. Messa e menù
con prodotti di produzione propria.
24 Agosto Passeggiata sotto la luna con intrattenimento culturale
a carattere astrologico,geologico e cenetta al Rifugio.
corsa podistica in salita.
osservazioni al telescopio di luna e stelle e passeggiata geologica;
VI° Edizione.
Altre iniziative potrete trovarle nel sito www.seggioviafrassene.com
Frassenè Agordino (BL)
Per saperne di più.... Tel.0437 67010 rifugioscarpa@libero.it


martedì 15 giugno 2010

AGORDINO E TURISMO

Prendendo spunto da un'interessante confronto, che si sta sviluppando in seguito ad un video caricato dall'amico Tiziano De Col  che vede come un problema e non come una risorsa la presenza delle due ruote a motore sul Passo Duran, cosa che invece personalmente vedo diametralmente opposta.


Mi sorge spontanea una domanda più ampia, secondo chi frequenta questo blog,  il rilancio e la promozione turistica in Agordino chi deve interessare?

Segue sondaggio alla fine della pagina....

venerdì 11 giugno 2010

LA STRADA DEI MAGGIOCIONDOLI

Di Cherubino Miana

Mi piace, ad ogni stagione perdermi, seguendo un percorso adatto alla giornata, all'umore, alla necessità dell'anima e del cuore ed ogni stagione se vivi tra le Dolomiti dispensa le proprie meraviglie a chi le sa scovare.
Non ricordavo però fosse mai successo che lungo la strada che da Digoman porta alle Miotte ci fosse qualcosa di così speciale: uno sterminato viale di "Maggiociondoli" dialettalmente chiamati "Diegol", Pianta de le ghirlande ecc.
Per caso l'ho riscoperta in queste sere di giugno, quando l'afa invade la bassa Padana e tu apprezzi maggiormente il vivere in queste terre alte. La brezza della sera diventa profumata dal diffondersi di un assieme di fiori che raggiungono contemporaneamente in pochi giorni il pieno della fioritura, dai rododendri, ai mirtilli, dalle speciali orchidee selvatiche, particolarmente numerose e cicciotelle nelle zone ombreggiate, allo sterminato scintillio di fiori gialli che pendono dai rami dei numerosi maggiociondoli, nascosti tra abeti e larici e che si notano solo in questo periodo.
Ne approffitto ogni sera finchè il profumo sarà così intenso a godermi questa natura traboccante e mi domando se qualcun altro se ne accorga della bellezza delle nostre zone.






L'UNESCO NEL CUORE.......DELLE DOLOMITI

Di Cherubino Miana

mercoledì 2 giugno 2010

NUOVO BLOG....

Come accennato nella versione precedente del blog Agner & Dintorni, ero alla ricerca di come configurare il blog per un utilizzo facile ed immediato da parte di tutti, siano essi "tecnici" che semplici frequentatori del web che vogliano dire la loro su questo spazio. Purtroppo la piattaforma precedente di libero.it era poco intuitiva e sicuramente più macchinosa da gestire..
Personalmente preferisco molto questa versione e voi?
Potete esprimere il vostro parere sul sondaggio qui sotto...
Luca