BLOG APERTO A TUTTI!!

"El Cor" - Foto di Danilo Benvegnu'' -

AGNER e DINTORNI , vuole essere uno spazio a disposizione di abitanti e frequentatori di questi luoghi.
Ovviamente questo vale anche per associazioni, amministratori locali e per tutti coloro abbiano da proporre tematiche inerenti l'Agordino.
E sopratutto vogliano promuovere tante lodevoli iniziative spesso note ai soli abitanti del paese in cui si svolgono!

Inviateci tramite e-mail il programma di quanto organizzate, con molto piacere, sarà inserito quanto prima su Agner & Dintorni..


venerdì 29 aprile 2011

REPORT Giornata ecologica - Piandison Voltago Agordino


Come anticipato in questo precedente postil giorno 9 aprile 2011 si è tenuta a Voltago Agordino, complice una giornata assolatissima e stranamente calda per il periodo.

la Stia all'alba

NB: si ricorda che come sempre per vedere le immagini ingrandite è sufficiente cliccarvi sopra.



La giornata ecologica, fortemente voluta da parte delle associazioni che utilizzano la struttura e ottimamente gestita da Emilio Santomaso, con il supporto dei molteplici volontari presenti.
E' stata l'occasione per tirare a lucido per la stagione 2011 il piazzale e l'area circostante la storica Villa "Zasso" di Piadinson

Villa Zasso con lavoratrici


Sempre dell'idea che "oltre a dire, bisogna cominciare anche a fare" Non poteva non esserci, anche una piccola rappresentativa del gruppo de "I Digomanèr" che confidiamo il prossimo anno essere sicuramente più nutrita.


al lavoro...

pulizia del sottobosco

prima

dopo
 La giornata ecologica si è conclusa nel migliore dei modi, con i piedi sotto al tavolo, davanti ad un'ottimo e abbondante "rancio" preparato dalle signore presenti in cucina.

le part de legne


fine giornata


relax a lavori ultimati


tutti i partecipanti in compagnia del Sindaco



La Casa di Piandison a fine giornata

Un grazie è d'obbligo  a Giovanni Dal Col per la realizzazione gli scatti e a Lia de Biasio per l'inoltro di tutte le foto.

Arrivederci all'edizione 2012, grazie a tutti per la bellissima giornata trascorsa assieme.

Luca

domenica 17 aprile 2011

DA UNA VECCHIA FOTO



COMBATTENTI GUERRA 1915-18

....Tengo cuore Italiano....
Ogni casa o quasi, aveva nella stua (stanza dove la stube riscaldava a legna) un quadro di grandi dimensioni…noi ragazzi lo guardavamo spesso senza capire, lo guardavamo con attenzione perché su quel quadro oscuro c’erano le foto di entrambi i nonni e tu ti meravigliavi come, quei nonni bonari che ti prendevano in braccio e ti raccontavano il loro sapere agreste, avessero potuto vestire la divisa militare ed essere immortalati su una foto assieme ad altri commilitoni. Era la nonna che ogni tanto per soddisfare la tua curiosità di bambino, soleva togliere quel quadro dal muro e con le sue mani piene di rughe ripuliva cornice e vetro in modo da rendere più visibili delle foto sbiadite. Poi cominciava a raccontare partendo dall’alto, nome per nome, ricordava tutti, la loro madre il padre, i fratelli vivi e morti, le disgrazie ed ogni tanto scuoteva la testa e diceva…quanti morti per una guerra insulsa….ma era un attimo…giù giù fino alla fine ed erano storie di vita che si sovrapponevano, scambi di lettere portate dall’uno o dall’altro quando venivano in licenza….poi passava alla parte centrale quella di coloro che non c’erano più…diceva lei…e li i ricordi si perdevano nella famiglia, perché in paese tutti si conosceva e la perdita del marito era la perdita dell’unico sostentamento, donne rimaste vedove con quattro figli da allevare e quando andava bene nutrirli con una mucca tenuta in stalle consortile…mi sembra ora sentire la nonna raccontare. Mi guardo questa foto, il computer mi permette di ingrandirla, leggerne i nomi, vederne la traccia dei volti che sono identici a tanti ragazzi che incontri in paese…son i pronipoti che si son tenuti nel DNA le sembianze dei loro avi……guardo i miei due nonni…il più tosto era Sergente…orpo! aveva fatto carriera e non lo sapevo….perfino cavaliere di Vittorio Veneto lo fecero quando aveva ormai ottant’anni, l’altro il nonno buono….quello no soldato semplice soldato…mi incuriosisce lo strano copricapo…non so di che corpo fosse…nella foto sono solo due vestiti in questo modo…chissà…., poi la nonna girava il quadro e dietro c’era un telegramma…la comunicazione della morte di uno di questi soldati della foto…una comunicazione fredda di un cappellano militare e il luogo della sepoltura….


arrivata così via posta ad una madre che sapeva del figlio sul fronte pericoloso…una coltellata che immagino abbia tagliato in due l’animo di questa donna…ma non c’erano ne condoglianze ne cerimonie…morti per il nulla…costretti a combattere senza sapere perché…ed allora guardando questa foto mi viene un’incazzatura tremenda verso quei personaggi della politica che mangiano a Roma e vengono a cagare le loro miserie in Padania raccontando ancora una volta la storia dell’orso a gente che continua a credere a dei pagliacci che sono la continuazione sicura di avi che si son nascosti nelle retrovie lasciando al fronte dove le pallottole ti facevano capire che la guerra è guerra e la combattono solo i poveri cristi…..
PER I 150 ANNI DELL’ITALIA RICORDIAMO ALMENO UNA VOLTA CHI PER ESSA HA COMATTUTO ED  E’ ANCHE MORTO………..








venerdì 15 aprile 2011

CONDIVIDIAMO

Salve a tutti voi che state leggendo questo post!

Da qualche mese mi trovo a scattare molte foto e nel momento in cui devo condividerle con gli altri ho 2 possibilità: le scrivo su un cd o penna usb e incontro fisicamente la persona oppure invio le foto via e-mail. Nessuna delle 2 è una soluzione veloce.

Esiste però una terza possibilità. Dropbox.
Semplicemente si installa il programma ( www.dropbox.com ) dopo averlo fatto si dispone poi di una cartella, chiamata Dropbox, dove poter condividere qualsiasi materiale, da documenti a foto o filmati con tutti gli invitati.

Come mettere o prendere il materiale dalla cartella?
Semplicissimo, basta fare copia e incolla sia per dare che per prendere. Non fate mai taglia e incolla, così facendo toglierete il materiale condiviso da tutti.
Verrete poi aggiornati ogni volta che ci sarà materiale nuovo o materiale rimossa dalla cartella.

Costa?
è gratuito sino a 2 gb di spazio. Non penso ne serva di più.

Ho installato il programma e adesso?
SE VUOI PARTECIPARE INVIAMI IL TUO INDIRIZZO e-mail a questo indirizzo: manuelconedera@gmail.com o se non hai problemi di privacy scrivilo nei commenti di questo post.
Il prima possibile sarai invitato ad entrare nella cartella di AGNER e DINTORNI.

Vuoi condividere una foto o un tuo scritto con gli altri lettori di Agner e Dintorni?
Ti piacerebbe avere, per esempio, sul tuo computer come sfondo dello schermo la foto dell'Agner scattata da qualcuno?

CONDIVIDIAMO :)

Ciao
Manuel




venerdì 8 aprile 2011

AIUTOOOO!!!

Se qui non cambia qualcosa o non si interviene in qualche modo, la situazione è veramente drammatica. Prendiamo il caso di Gosaldo, certamente uno dei paesi più svantaggiati in quanto più isolati (eppure in bellissima posizione panoramica e con ottime potenzialità turistiche), negli ultimi 10 anni ha visto calare la popolazione di quasi il 18% con un trend negativo in crescita. Di questo passo in meno di 50 anni non vi abiterà più nessuno! E gli altri paesi non son messi tanto meglio... Non so se davvero non si possa fare nulla per invertire questa tendenza ma la prima impressione che ricavo è che la poitica è davvero lontanissima dalle esigenze reali delle persone. La seconda è che lì, tra la gente del posto, si è in buona parte persa la speranza e la voglia di investire in una montagna che non sia quella delle comodità, degli abusi, dei vip, delle mega stazioni sciistiche e dei sentieri che sembrano autostrade. Eppure, ne sono convinto, prima o poi questi posti al momento trascurati diventeranno molto ricercati e ambiti. Speriamo ciò non avvenga troppo tardi.

martedì 5 aprile 2011

A spasso per il Basso Agordino.

Vi invito a ripercorrere con me la bella passeggiata che ho fatto domenica scorsa, complice la meravigliosa giornata di sole, attraverso luoghi e paesaggi di una montagna meno nota, a tratti dimenticata, eppure ricca di fascino, storia, cultura e panorami dolomitici mozzafiato! Questa che segue è solo una piccola anticipazione ma se vi va di farmi virtualmente compagnia per tutto il resto del percorso, seguite il LINK che trovate dopo le foto!



domenica 3 aprile 2011

RIVAMONTE AGORDINO - ESERCIZI COMMERCIALI NEL 1927

 ESERCIZI COMMERCIALI NEL 1927







DALL'ACQUA GIOVANNI FU GIO.MARIA - Osteria, Privativa - PONTE ALTO
CASE GIUSEPPE & GASSER ANTONIETTA - Vino, Liquori,Alimentari - PONTE ALTO
TESTOLINI ATTILIO - Alimentari, privativa - FUCINE (Località Miniere)
DA COSTA GIACOMA FU PASQUALE - Osteria - SARET
MOTTES LUIGI FU GIOVANNI - Alimentari - ZENICH
SANTEL MATILDE - Osteria, Pane, Zucchero, Sapone - ZENICH
SCHENA CLETO FU FELICE - Osteria,Ferramenta - ZENICH
SOCIETA' ANONIMA COOPERATIVA DI CONSUMO - Commestibili - ZENICH
SOMMARIVA GIORGIO FU GIOVANNI - Vino Birra, liquori, Pane, Zucchero,Sapone - ZENICH
CASERA PIETRO FU GIACOMO - Molino - VAL DI MOLINO
SOPRAN DESIDERIO FU GIOVANNA - Molino
CONEDERA OLIVO DI MICHELE - Coloniali - CANOP
FAORO PIETRO - Osteria - CANOP
MATTAREL GIOVANNI BATTISTA FU GIOACCHINO - Osteria, Privativa - CHIESA
PEDANDOLA GIOVANNI DI LUIGI - mercerie - ROSSON
SCHENA PIETRO FU ANTONIO - Alimentari - ROSSON
SOCIETA' ANONIMA LATTERIA DI RIVAMONTE 
SOCIETA' ANONIMA COOPERATIVA DI LAVORO E PRODUZIONE
GNECH CESARE DI PIETRO - Alimentari - VILLAGRANDE
SCHENA ROSA FU GIOVANNI VED. FOSSALI - Osteria - VILLAGRANDE
CONEDERA LUIGIA FU ARCANGELO - Osteria - TOS
SCHENA GIOVANNI GIUSEPPE FU ANTONIO - Osteria - TOS
ZANIN LUCIO FU GIOVANNI - Osteria - TOS
SELLE ELISABETTA DI CRISTOFORO - Alimentari - VALCHESIN



TRATTO DAhttp://rivamonteagordino.blogspot.com/

Impressionante il numero di attività commerciali presenti sul territorio all'epoca, oggi di tutto questo lungo elenco, chi sarà rimasto?  Aspettiamo notizie e commenti da qualche lettore di Rivamonte Agordino.