BLOG APERTO A TUTTI!!

"El Cor" - Foto di Danilo Benvegnu'' -

AGNER e DINTORNI , vuole essere uno spazio a disposizione di abitanti e frequentatori di questi luoghi.
Ovviamente questo vale anche per associazioni, amministratori locali e per tutti coloro abbiano da proporre tematiche inerenti l'Agordino.
E sopratutto vogliano promuovere tante lodevoli iniziative spesso note ai soli abitanti del paese in cui si svolgono!

Inviateci tramite e-mail il programma di quanto organizzate, con molto piacere, sarà inserito quanto prima su Agner & Dintorni..


sabato 31 marzo 2012

PASQUA AI LAGHETTI DI FRASSENE'



Menù di Pasqua




ANTIPASTI

Strudel salato €. 4,00 

Salumi e formaggi €. 4,00 

PRIMI 

Strangola preti con ragù di funghi €.9,00 

Lasagne della casa €. 8,00 

Cappelletti panna e prosciutto €. 9,00 

SECONDI 

Arrosto al latte con patate al forno €. 12,00 

Agnello con i carciofi €. 13,00 

Tagliata con patate fritte €. 15,00 

Dolci 

Gelato con le fragole €. 3,50 

Panna cotta ai frutti di bosco €. 3,50 

1lt di vino della casa €.6,0 1lt di acqua €.2,0 coperto €. 1,0 

Info :349-1220837 340-5189090 info@parcolaghetti.it

domenica 11 marzo 2012

PRESENTATO IL LIBRO AGORDINI A KOSSEIR

Fonte: yuotube.it

Un pubblico numeroso e attento ha seguito lo scorso 24 febbraio, presso la sede dell'Abm a Belluno, la presentazione del libro "Agordini a Kosseir", opera del compianto Ildo Pellegrini, che narra le vicende di una comunità di emigranti agordini occupati, dal 1912 al 1963, nell'estrazione di fosfati nelle miniere di Kosseir, in Egitto. Una comunità che si è fatta onore, unita e laboriosa, con una scuola italiana frequentata anche dai locali e una chiesa, copia fedele di quella di Taibon, a testimoniare il profondo legame con la terra d'origine.
Dopo il saluto di Ester Riposi, presidente della Biblioteca dell'emigrazione che ha organizzato l'evento, il volume è stato presentato da Dino Bridda, che ha inquadrato storicamente la vicenda di cui finora poco si sapeva, e dalla vedova dell'autore, Renza Pellegrini, che ha commentato numerose e significative immagini del libro ed ha evidenziato il clima di rispettosa convivenza che si era venuto a creare tra la comunità locale e quella agordina.
Ha concluso l'incontro la vicepresidente dell'Abm Patrizia Burigo che ha sottolineato l'originalità di questa straordinaria pagina dell'emigrazione bellunese nell'Africa mediterranea e la doverosa memoria che ne è stata tributata.



sabato 3 marzo 2012

LA BRANCA





Di Attilio Pietrogiovanna 

                        
- Na olta i nasea tuti co la branca in man.

- Inte la man ,chela bona,
- de thancaner ghe n'era pochi.

- La branca la servia per nda' a ciapase en franco 
- e dopo torna' a casa contenti ,
-cande che a pena fora alla Muda,
- se vedea el bosch, calche fagher ,e l'Agner.

- Torna' a casa...che bel.....ma calchedun nol l'era pi' .

- Apena in temp de fini' le scole
- ancora co le braghe curte, i denoci scorthadi e coi skarpet,
- i scominthiea a doprala....

-Scampetu'?.... sani... sta ben... scrivi.
- Saluda' in pressa.. fursi en baso...na lagrema suta...
-en grop in gola...el cor ormai mut
- e do' per i scurtin a ciapa' el treno , chel ndea da per tut.

- I fea tuti i mestier,per en cin de valk a pede..omi e femene:
- I conthe, murador, manoai, , boskier, kanop, pala e pic... balie e serve.

- Laora' , magna' ,dormi'...
- e dopo .. laora'.. laora'.. e laora'
-e tanti... no i la pi' doprada per torna'.....



- I ha balega' na vita su chel dei altri,
-pero' i sa fat semper onor 
- e ben ole' da tuti..
- Anca se poc e nia i aea ,
- i era contenti, de chel che ghe bastea.



- Encoi i nas col sorth (1) in man ..e la machina sot al cul
-I va a fase la giornada , no tant lontan
- a sera i torna a casa soa... che bel.

- I pol varda' fora per finestra e vede i pra', le vai , le montagne, i fiori e la nef
- parla' coi so, e vede i so tosat.

-I pol fase el ort, ceni' doi pite , i conici, semena' doi patate e trei ere de fasoi.

-Siegase intorn ale case e la cesura e senti l'odor de l'erba bagnada,
respira' aria bona, magnase en pom, impitha' la fornela.

-Fase en giro per i troi .. cola guaz
- e bagnase i scarpoi.

-Se riva en sdram.. nda' a sosta sot an peth
-e speta' chel sbale,
- se no , torna' a casa con slavath per capel.

-No ghe manca nia, i ha tut .. ma noi i e' content
- parche'....parche'...parche'. 
- na roba ghe manca...
- noi sa' che che le la branca.

(1) sorth = mause
-