BLOG APERTO A TUTTI!!

"El Cor" - Foto di Danilo Benvegnu'' -

AGNER e DINTORNI , vuole essere uno spazio a disposizione di abitanti e frequentatori di questi luoghi.
Ovviamente questo vale anche per associazioni, amministratori locali e per tutti coloro abbiano da proporre tematiche inerenti l'Agordino.
E sopratutto vogliano promuovere tante lodevoli iniziative spesso note ai soli abitanti del paese in cui si svolgono!

Inviateci tramite e-mail il programma di quanto organizzate, con molto piacere, sarà inserito quanto prima su Agner & Dintorni..


giovedì 7 luglio 2011

C'ERA UN TEMPO

Di Cherubino Miana


....c'era un tempo che per mangiar le ciliege ci arrampicavamo su alberi alti, molto alti stringendo il tronco tra braccia a polpacci (a polon), c'era un tempo che per prendere la foglia dei frassini e portarla nella mangiatoia di capre e mucche ci arrampicavamo fin sulla cima e poi ci buttavamo di peso e li piegavamo fino a terra, c'era un tempo che per vedere gli alpini che marciavano lungo la strada bianca per andare a fare il campo estivo prendevamo posto sui rami più alti dell'acero, c'era un tempo che per rubare i piccoli alle cornacchie si saliva sugli abeti più fitti tutti i giorni finchè i cornacchiotti mettevano le prime penne e poi li prendevamo e li addomesticavamo. Avevamo mani come artigli, gambe muscolose piene di graffi e cicatrici e un sorriso sempre pronto sulle labbra. Ora è il tempo delle gambe molli di bambini troppo pasciuti che non distinguono una abete da un larice, un faggio da un carpino, una gazza da una cornacchia, un fringuello da un lucarino, un merlo da un tordo....non conoscono il fischiettio del merlo maschio, il canto dell'usignolo, il gracchiare dei gracchi dal becco giallo. Son tempi di natura trascurata, di profumi dismessi, di foglie rinsecchite, di erbe lasciate marcire. Non più l'odore della menta selvatica, della resina appena colata da un taglio sulla corteccia di un pino. ora facciamo occhiali, tagliamo e fresiamo lenti, costruiamo stanghette, usiamo i buratti per levigarli meglio, facciamo occhiali e li mandiamo nel mondo, sembrerà ridicolo diamo la vista al mondo intero e non vediamo quello che la natura ci mette sotto gli occhi. Facciamo occhiali per tutto il mondo , ma siamo "naturalmente" ciechi......

Nessun commento:

Posta un commento