BLOG APERTO A TUTTI!!

"El Cor" - Foto di Danilo Benvegnu'' -

AGNER e DINTORNI , vuole essere uno spazio a disposizione di abitanti e frequentatori di questi luoghi.
Ovviamente questo vale anche per associazioni, amministratori locali e per tutti coloro abbiano da proporre tematiche inerenti l'Agordino.
E sopratutto vogliano promuovere tante lodevoli iniziative spesso note ai soli abitanti del paese in cui si svolgono!

Inviateci tramite e-mail il programma di quanto organizzate, con molto piacere, sarà inserito quanto prima su Agner & Dintorni..


sabato 20 agosto 2011

REPORT - 1° VALLIinFIERA 13/08/2011


DI GIORGIO CASERA

Uno spettacolare colpo d’occhio si presentava sabato 13 a chi si recava ai Laghetti di Frassené. 




Una moltitudine di persone, soprattutto famiglie, si aggiravano tra i prati e sui bordi dei laghetti divisi tra i giochi vecchi e nuovi, le attrezzature sportive e le numerose bancarelle del mercatino dell’artigianato ed i chioschi delle associazioni che avevano aderito alla manifestazione, fortemente voluta dalla Consulta giovanile Agordina.




Persone che venivano ovviamente da Frassené, ma sicuramente, visto il numero, da tutti i comuni del circondario e oltre (segno che il marketing della manifestazione ha funzionato!). Il tutto sotto un sole sfolgorante che esaltava i colori del parco e della gente. Per uno come me che ha vissuto i fasti dei Laghetti nei primi anni ’70 e negli anni seguenti il lento, desolante declino (congiuntamente al turismo nella nostra valle), è stata una bella soddisfazione.
In tutto il territorio del parco, che è sembrato la sede ideale per la manifestazione, fervevano attività: all’ingresso, subito dopo il ristorante, la pesca sportiva delle trote e l’attraversamento dei ponti tibetani, poi i giochi dei bambini e nel mezzo animali vari a spasso (caprette, anatre e oche, conigli) perfettamente a loro agio tra le persone.



Più avanti, avvicinandosi alle pareti della scuola di roccia, il mercatino con i vari prodotti artigianali locali (le sedie del contha, le ceste di fibre vegetali, i giocattoli e le riproduzioni di oggetti tradizionali in legno), le opere dello scultore Bressan di Gosaldo, i prodotti dell’agricoltura biologica, una forgia “artistica”, le filatrici su antichi telai: c’era di che soddisfare ogni curiosità! Poi i gazebo delle varie associazioni: il CAI e il Gruppo Archeologico di Agordo, gli istruttori della Scuola di Roccia e, non potevano mancare… i Digomaner. A proposito del gruppo archeologico, il loro stand è stato tra i più visitati per le dimostrazioni della procedura per ottenere, attraverso un processo di fusione, prodotti finiti in metallo (rame, bronzo) partendo direttamente dal minerale. 

Ma, come al solito, ai primi posti della hit parade si è collocata la scuola di roccia, frequentatissima da grandi e piccoli.
Hanno scandito le varie fasi della giornata degli eventi specifici, come l’esibizione del gruppo folk del Ladini del Poi e la conferenza sulla lavorazione dei metalli dalle origini ad oggi, a cura del gruppo archeologico svoltasi nel salone del ristorante (peccato che il pubblico non fosse particolarmente folto e che il rumore di fondo delle voci degli avventori del bar disturbasse alquanto i relatori, ma in futuro si potrà migliorare). Inoltre i cavalli della Sarda Ranch hanno permesso ai “volontari” di provare l’ebbrezza di una (breve ed assistita) cavalcata. Infine, musica a volontà da più complessi.
Che dire? La manifestazione ha dimostrato (una parte del) la ricchezza di proposte che possono venire dalle nostre valli e, reciprocamente, quanto sia l’interesse da parte degli “utenti” locali e foresti. Se c’era bisogno di dimostrarlo, ora sappiamo che c’è BISOGNO di queste iniziative.
Complimenti agli organizzatori, intanto, e poi… aspettiamo il Valli in fiera 2012.

LE FOTO CHE VEDETE IN QUESTO ARTICOLO, SONO SOLTANTO ALCUNE ESTRATTE DAGLI OLTRE 150 SCATTI REALIZZATI DA DUILIO DA CAMPO, PER VISUALIZZARE IL RESTO CLICCATE QUI

Nessun commento:

Posta un commento